Manuale operativo per la sicurezza alimentare in Lombardia

La Direzione Generale Sanità della Lombardia ha prodotto un Manuale Operativo, disponibile per tutte le Aziende Sanitarie Locali (ASL) e per chiunque voglia scaricarlo, che riguarda le procedure necessarie per la sicurezza alimentare: aspetti organizzativi e funzionali, criteri per la programmazione e lo svolgimento dell’attività, provvedimenti conseguenti e procedure speciali per particolari tipologie di ambiti del controllo. Sono due gli obiettivi prefissati: la qualità dei controlli e la garanzia di sicurezza alimentare.

Qualità dei controlli

La qualità dei controlli sulla sicurezza alimentare è possibile solo se i processi di verifica vengono standardizzati in tutti gli enti che si occupano di tali controlli. Attraverso la standardizzazione è possibile:

  • operare nel rispetto del “pacchetto igiene” europeo;
  • essere trasparenti nei confronti di operatori del settore e consumatori;
  • assicurare che i prodotti esportati posseggano i requisiti richiesti anche da paesi esteri;
  • garantire che in tutte le fasi vengano rispettati i requisiti di igiene e sicurezza alimentare.

La Regione Lombardia dopo analisi del settore ha stabilito gli standard minimi, ha definito le procedure operative, ha ideato un sistema di analisi del rischio, ha progettato un sistema i auditing e ha fatto sì che venissero sviluppate competenze specifiche da parte di chi effettua i controlli. Tutti questi fattori sono stati infine raccolti nel manuale operativo che è possibile scaricare in formato pdf clicca qui.

La garanzia di sicurezza alimentare

La sicurezza alimentare viene perseguita da tutti i Dipartimenti che si occupano della salute dei cittadini. I principali mezzi utilizzati sono la vigilanza e il controllo dei prodotti lungo tutta la filiera. Durante la produzione primaria, ovvero quella delle materie prime, i punti principali sono la localizzazione delle colture e il controllo sull’utilizzo di prodotti fitosanitari.
Durante le operazioni di trasformazione, quando ciò è il prodotto viene preparato, i controlli riguardano le procedure operative.
In fase di somministrazione e commercio, quando cioè il prodotto finisce nelle case dei consumatori, ne vanno controllate modalità di vendita e di conservazione. Stessa cosa nel momento in cui il prodotto viene trasportato e stoccato.
Altro aspetto importante sono i materiali che vanno a contatto con gli alimenti, che devono proteggerne le condizioni di conservazione. Ma anche il modo in cui il prodotto viene venduto, quindi le informazioni contenute sulle etichette alimentari, che sono severamente normate e controllate dall’UE.