Autocertificazione del DVR prorogata fino al 31 dicembre 2012

Il Decreto Legislativo 57 del 12 maggio 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 14 maggio 2012, indica le ” Disposizioni urgenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese”. Tale decreto apporta importanti modifiche al DLgs 81/08, Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro, riguardanti sia l’autocertificazione del Documento Valutazione Rischi sia le norme per la sicurezza sul lavoro nel settore dei trasporti.

Autocertificazione Documento Valutazione Rischi

Il DL 57 modifica l’art. 29 comma 5 del DLgs 81/08 che recita “I datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori effettuano la valutazione dei rischi di cui al presente articolo sulla base delle procedure standardizzate di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f). Fino alla scadenza del diciottesimo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 30 giugno 2012, gli stessi datori di lavoro possono autocertificare l’effettuazione della valutazione dei rischi. Quanto previsto nel precedente periodo non si applica alle attività di cui all’articolo 31, comma 6, lettere a), b), c), d) nonché g).”

La frase Fino alla scadenza del diciottesimo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 30 giugno 2012 diventa Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2012.

Ciò sta a significare che i datori di lavoro di imprese che hanno fino a 10 dipendenti potranno effettuare l’autocertificazione del DVR fino al 31 dicembre 2012, mentre prima dal 1° luglio 2012 avrebbero dovuto seguire le stesse procedure delle altre tipologie di aziende.

Norme per la sicurezza sul lavoro nel settore dei trasporti

In questo caso il DL 57 va a modificare l’art. 3 comma 3 del DLgs 81/08 che diventa “Fino all’emanazione dei decreti di cui al comma 2, sono fatte salve le disposizioni attuative dell’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, nonché le disposizioni di cui al decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 271, al decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 272, al decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 298, e le disposizioni tecniche del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547, e del decreto del Presidente della Repubblica 7 gennaio 1956, n. 164, richiamate dalla legge 26 aprile 1974, n. 191, e dai relativi decreti di attuazione.”

In sostanza è stato modificato il periodo “Fino alla scadenza del termine di cui al comma 2 ed eliminando l’ultima decorso inutilmente tale termine, trovano applicazione le disposizioni di cui al presente decreto.” poiché entro il 15 maggio, secondo quanto precedentemente indicato, sarebbero dovute entrare in vigore delle norme specifiche riguardanti la sicurezza nel settore trasporti, altrimenti si sarebbero applicate le regole del TU. Con questa modifica si lascia ancora tempo per l’emanazione di decreti specifici per il settore dei trasporti, marittimo, ferroviario e portuale.