Le doti della Regione Lombardia per sicurezza, lavoro e formazione

Dalla Regione Lombardia arrivano 103 milioni di euro per i finanziamenti alle imprese. Vengono definiti doti e sono state distribuite in cinque ambiti principali. Per ognuno è stato pubblicato un bando per la partecipazione, in date differenti che sono dipartite tra il 28 marzo e il 3 maggio prossimo. I macroambiti scelti sono:

  • Dote lavoro: ricollocazione e riqualificazione
  • Dote lavoro: tirocini
  • Dote impresa
  • Dote per la formazione dell’imprenditore
  • Dote per la formazione degli assistenti familiari.

Dote lavoro: ricollocazione e riqualificazione

Per questa dote è stata stanziata la più ampia parte della somma stotale, ben 80,884 milioni di euro da dare a chi offre servizi per la ricollocazione di lavoratori che stanno cercando lavoro e per chi fornisce servizi di formazione per la riqualificazione dei lavoratori. Il bando è stato mezzo online il 10 aprile.

Dote lavoro: tirocini

Per questa dote sono stati previsti 6 milioni di euro di finanziamento, per tutte le aziende che attueranno tirocini a scopo di assunzione. Il bonus fornito si differenzia in 2500€ in caso di contratto a tempo determinato e 5000€ per un contratto a tempo indeterminato. Il bando è stato pubblicato il 28 marzo.

Dote impresa

È la dote, che consiste in 9 milioni di euro, che verrà fornita alle imprese che miglioreranno la situazione della sicurezza sul lavoro. Verranno prese in considerazione solo micro e piccole aziende (con massimo 49 dipendenti) e il massimo contributo che si può ricevere è di 5000€. Il bando è stato pubblicato il 18 aprile.

Dote per la formazione dell’imprenditore

Questa dote serve per formare gli imprenditori sulle nuove forme di management, utili alla crescita dell’azienda. Anche in questo caso è destinato solo a micro e piccole imprese con massimo 49 dipendenti. Verranno erogati al massimo 5000€, inoltre la spesa che si può coprire con il finanziamento deve corrispondere al 30% della spesa totale sostenuta. La formazione potrà essere svolta solo presso operatori accreditati, università, consorzi universitari, istituzioni formative non accreditate, ma che abbiamo la formazione come attività prevalente. In totale sono stati stanziati 5 milioni e il bando sarà online dal 3 maggio.

Dote per la formazione degli assistenti familiari

La scelta di questo ambito deriva da un accordo preso con il ministero del Lavoro e delle politiche sociali ed ha lo scopo di riqualificare gli operatori che si occupano dell’assistenza alle persone, oltre che essere un incentivo per la regolarizzazione del lavoro nero, molto presente in questo settore. Sono stati stanziati 2 milioni di euro e il bando è stato pubblicato il 18 aprile.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della Regione Lombardia.