Novità formazione RSPP per datore di lavoro dalla Conferenza Stato-Regioni

Sulla Gazzetta Ufficiale n°8 del 11 gennaio 2012 è stato pubblicato l’accordo derivante dalla Conferenza Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 riguardante la formazione per la sicurezza sul lavoro. Dall’accordo sono emerse novità riguardanti la formazione RSPP per il datore di lavoro, sia per la formazione di lavoratori, preposti e dirigenti sempre in materia di sicurezza sul lavoro.

RSPP datore di lavoro

Le indicazioni sono contenute nell’Allegato A e fanno riferimento all’art. 34 del D.Lgs. 81/08. Vengono specificati:

  • Soggetti formatori e sistema di accreditamento.
  • Requisiti dei docenti: in attesa di ulteriori precisazioni i formatori per la sicurezza sul lavoro devono dimostrare di avre un’esperienza minima di insegnamento di questi temi di almeno 3 anni.
  • Organizzazione dei corsi:
    • deve essere presente un organizzatore, che può essere il datore di lavoro;
    • il numero massimo di partecipanti è di 35;
    • deve esserci un registro delle presenze;
    • il numero massimo di assenze è del 10% del monte ore complessivo.
  • Metodologia di apprendimento: i corsi devono essere equilibrati fra lezioni teoriche e pratiche, vanno affrontati casi che permettono un’interazione con i partecipanti e che sviluppino le loro capacità di problem solving. Viene inoltre ammessa la modalità di studio in e-learning per i moduli 1 e 2 e per il corso di aggiornamento.
  • Articolazione del percorso formativo: il percorso formativo dipende la grado di rischio dell’azienda, andrà perciò prima effettuata la valutazione del rischio. Nell’allegato 2 dell’accordo è possibile visualizzare le tabelle delle macrocategorie di rischio.
    • Rischio basso: 16 ore;
    • Rischio medio: 32 ore;
    • Rischio alto: 48 ore.

    I contenuti minimi devono comprendere i seguenti moduli:

    • Modulo 1 : normativo-giuridico;
    • Modulo 2: gestionale – gestione e organizzazione della sicurezza;
    • Modulo 3: tecnico – individuazione e valutazione dei rischi;
    • Modulo 4: relazionale – formazione e consultazione dei lavoratori.
  • Valutazione e certificazione: al termine del corso e dopo aver frequentato il 90% del monte ore complessivo bisognerà sostenere un test di verifica che dimostri l’effettiva conoscenza dei temi trattati. Con il superamento positivo dell’esame finale i partecipanti avranno diritto all’attestato che permetterà loro di esercitare il ruolo di RSPP.
  • Aggiornamento: ogni 5 anni il datore di lavoro che svolge il ruolo di RSPP è tenuto a seguire un corso di aggiornamento, che ha durata differente a seconda del grado di rischio. Come anticipato anche questo corso è fruibile in modalità online:
    • Rischio basso: 6 ore;
    • Rischio medio: 10 ore;
    • Rischio alto: 14 ore;

Il testo completo dell’accordo riguardante la formazione del datore di lavoro che svolge il ruolo di RSPP è disponibile a questo link in formato pdf. La prossima settimana parleremo delle novità riguardanti la formazione di lavoratori, preposti e dirigenti.